Nuovo itinerario, ancora più WILD!

Islanda Remota

Fiordi ovest e altopiani desertici centrali: le zone meno visitate e più remote della meravigliosa isola del ghiaccio e del fuoco

ISLANDA REMOTA SCONTO SE TI ISCRIVI ENTRO IL 15 gennaio!

24 agosto - 6 settembre 2024
3650
3550
  • La TOUR LEADER: io!
  • 12 pernottamenti
  • Trasporto con 4 x 4 Dacia Duster (2 auto – 4 persone per auto)
  • Carburante, Chilometraggio illimitato, assicurazione auto full insurance e secondo driver
  • La prima colazione, dove indicato nel programma
  • Assicurazione medico/bagaglio/annullamento FULL RISK
  • -Escursione in zodiac alle lagune glaciali
  • -Escursione in barca per avvistamento balene
  • Traghetto per i fiordi ovest
  • Linea telefonica d'emergenza disponibile 24 ore su 24

Il Viaggio

WILD, ecco la parola che descrive questo viaggio
(cioè il modo di viaggiare che amo).

 

Se vuoi esplorare l’Islanda WILD, cioè selvaggia, remota, dove incontrare pochissime persone, fai questo on the road in 4×4 (che guideremo noi!) con me la prossima estate!

 

Saremo solo in 8 artici, me compresa!

 

Tappe dell’itinerario:
(gli sperduti) fiordi ovest
(le isolate) highlands (Landmannalaugar e Kerlingarfjöll)
(gli incredibili) crateri sprofondati di Askia
(la perla del) canyon di Stuðlagil

 

Attraverseremo incredibili piste (le mitiche F35 e F208) e scenari marziani, villaggi incantati, i deserti centrali, le calotte glaciali Langjökull e Hofsjökull e ancora tappa alla laguna glaciale, alle zone termali di Myvatn, e tanto altro.

PS: vedremo strade asfaltate solo per brevissimi tratti (perché necessario!)

Un itinerario assolutamente fuori dai percorsi battuti che troverete solo con tiportoanord!

DURATA

14 giorni

PERIODO

tante ore di luce! (alba verso le 5 e tramonto verso le 22)

PERnottamento

guesthouse/case

trasporti

4x4 prevalentemente su strade sterrate

difficoltà

Medio

meteo

6°C - 14°C

La tua avventura Artica

IL PROGRAMMA DI VIAGGIO:

VOLIAMO IN ISLANDA! ITALIA – KEFLAVÍK
Partenza per l’aeroporto internazionale di Keflavík, a una cinquantina di chilometri dalla
capitale Reykjavík. Ritiro dell’auto, trasferimento e sistemazione in hotel nei pressi
dell’aeroporto.

LA PENISOLA DI REYKJANES – THINGVELLIR – BORGARNES
Dopo la colazione, la giornata inizia con la scoperta della penisola di Reykjanes, un’area in
genere ignorata dai tradizionali circuiti turistici (come l’intero nostro itinerario!), ma molto
interessante per le sue notevoli attrattive paesaggistiche e geologiche. E’ la penisola del
vulcano molto attivo, in questo periodo, il Fagradalsfjall. In questa penisola scopriremo
l’area geotermica di Gunnuhver, le splendide falesie rocciose di Reykjanestá (esse
costituiscono il punto di ingresso sulla terra ferma islandese della dorsale medio oceanica
che attraversa l’interno Oceano Atlantico). La strada si inoltra tra vaste distese laviche e
curiose formazioni rocciose. Proseguiamo per la visita di Thingvellir, luogo di notevole
interesse geologico e storico dove si riuniva l’Althingi, la più antica forma parlamentare al
mondo, ed in tempi moderni fu proclamata la Repubblica. Proseguimento per Borgarnes e
sistemazione in guesthouse. Qui potremo goderci una hot pot con una vista incantevole.

PENISOLA DI SNAEFELLSEN – traghetto per i remoti FIORDI OVEST
Dopo la colazione, iniziamo l’esplorazione della penisola di Snæfellsnes, caratterizzata da
aspre montagne che si innalzano fino ai 1446 metri di altezza del vulcano inattivo, da cui la
penisola prende il nome. Proseguiremo verso la costa nord della penisola, attraversando
gli abitati di Olafsvik e Grundarfjordur con una sosta per ammirare il fotografatissimo
Kirkjufell. Trasferimento all’imbarco e partenza con il traghetto (circa 3 ore di navigazione)
per Brjanslekur, da dove inizierà la nostra scoperta dei remoti ed incantevoli fiordi
occidentali dell’isola, raggiunti da pochissimi visitatori! Sarà difficile incontrare altre
macchine su queste magnifiche strade sterrate a strapiombo sul mare! Arrivo e
sistemazione in hotel, sulla bellissima spiaggia di Breidavik.

BREIDAVIK – PATREKSFJÖRÐUR – ÞINGEYRI/FLAYTERI
Dopo la prima colazione, e l’esplorazione della spiaggia, dedicheremo la mattina alla visita
delle incredibili scogliere di Látrabjarg: l’estremità più occidentale dell’isola (e d’Europa) e
colonia di uccelli marini più grande di Islanda. Successivamente ci porteremo alla
bellissima spiaggia di Rauðasandur (di sabbia rossa, una delle più scenografiche del
paese). Si prosegue in direzione nord, verso l’iconica cascata di Dyanjandi, che precipita
con un salto di 100 metri ed infine ci dirigiamo verso il villaggio di Flayteri, una manciata di
case colorate. Sistemazione in hotel

Flayteri/ÞINGEYRI – HOLMAVIK
Prima colazione. Mattina dedicata a visitare alcuni villaggi di questa regione del nord ovest
islandese. Ci dirigiamo in direzione di Hólmavík, attraverso i numerosi fiordi disabitati di
Ísafjarðardjúp dalle bellissime coste pullulanti di uccelli marini e foche. I fiordi che si
affacciano verso est presentano una caratteristica del tutto insolita per l’Islanda. Le baie a
seconda della stagione si presentano coperte di tronchi d’albero, un’insolita visione per le
coste islandesi. Questi tronchi di origine siberiana sono trasportati dalla contro Corrente
del Golfo e finiscono sulle coste islandesi dopo una deriva. Arrivo e sistemazione in hotel

Dopo la prima colazione, partenza per Hofsos attraverso l’altopiano di Holtavörduheidi
attraversando la regione storica di Skagafjördur. Nel pomeriggio visiteremo Siglufjörður,
una piccola località peschereccia del nord d’Islanda, in cui il tempo sembra essersi
fermato a qualche decennio fa. Le colorate casette in legno rivestite di latta conferiscono
al centro storico un fascino senza precedenti, rendendolo così uno dei luoghi più
caratteristici di tutta la Penisola di Tröllaskagi. Sistemazione in hotel

Partenza verso Haungaes per effettuare un’escursione in battello alla ricerca delle balene!
Proseguimento per Godafoss, per ammirare l’omonima cascata, una delle più celebri
d’Islanda. Tempo permettendo, si prosegue lungo la strada di Sprengisandur fino alla
magnifica cascata di Aldeyjarfoss: qui, il candido getto d’acqua spumeggiante crea uno
sbalorditivo contrasto con le circostanti colonne di basalto scuro. Sistemazione in hotel

Dopo la prima colazione, si parte verso la sponda occidentale del lago Myvatn, dove
visiteremo i curiosi pseudo-crateri di Skutustadagigar e la zona geotermale di Namaskard.
Procediamo poi verso l’impressionante cascata di Dettifoss, il cui salto d’acqua, alto 44
metri e largo un centinaio, è considerato il più potente d’Europa. Il suo boato si fa udire a
oltre un chilometro di distanza e nei suoi pressi, il suolo di duro basalto trema
sensibilmente sotto i piedi. Si prosegue verso l’incantato villaggio di due case di
Modrudhalur e sistemazione in hotel.

IL VULCANO E I CRATERI SPROFONDATI DI ASKJA
La giornata di oggi è davvero impegnativa ma la fatica sarà sicuramente ripagata dalla
bellezza dello scenario attorno a noi, lungo queste fantastiche piste sterrate, e dai fiumi
che guaderemo nel cuore del deserto lavico islandese! Raggiungiamo la riserva di
Herdubreidarlindir, un’oasi verdeggiante dalla quale si ammira la sagoma dell’Herdubreid:
la “Regina delle montagne islandesi”. Giungiamo infine all’enorme caldera vulcanica
dell’Askja, un luogo indescrivibile: il cratere sprofondato è occupato in buona parte dal
lago Öskjuvatn, uno dei più profondi dell’isola (220 metri circa). Con una camminata di una
quarantina di minuti si giunge sul bordo dell’impressionante cratere di Viti, sul cui fondo
giace un lago di tiepide acque cerulee. Se le condizioni climatiche lo permettono,
scenderemo al lago per goderci un bagno indimenticabile! Rientro in hotel.

Dopo colazione, partiamo per una delle perle più nascoste e poco conosciute d’Islanda: il
canyon di Stuðlagil, con le sue eccezionali colonne di basalto. Lungo il sentiero si ammira la
bellissima cascata di Studlafoss. Usciti dalla pista, proseguiamo per il massiccio del
Vestrahorn e la sua gigantesca laguna dai riflessi bellissimi! Sistemazione in hotel nei
pressi della montagna.

HOFN – LAGUNE GLACIALI DI JÖKULSARLON – KIRKJUBÆJARKLAUSTUR (km 300 circa)
Dopo la colazione, ci dirigiamo verso la celebre laguna glaciale del Jökulsárlón, formata
dallo scioglimento di parte del ghiacciaio Vatnajökull. Esploreremo il lago, caratterizzato da
numerosi iceberg che solcano le gelide acque, con lo zodiac. Proseguiamo verso il Parco
Nazionale di Skaftafell, ai piedi dell’immensa calotta glaciale del Vatnajökull, la quarta
massa di ghiaccio al mondo; un trekking di circa un’ora conduce alla cascata di Svartifoss,
circondata da una sorprendente parata di colonne basaltiche esagonali. Sistemazione in
hotel a Kirkjubaejarklaustur.

KIRKJUBÆJARKLAUSTUR – LE MONTAGNE COLARATE DEL LANDMANNALAUGAR – LEIRUBAKKI
Dopo colazione, partenza per un’altra spettacolare ed intensa giornata: lungo la mitica
pista (F road) F208, raggiungiamo l’area geotermica di Landmannalaugar, circondata da
splendide montagne di riolite dove spiccano laghi turchesi. Se il meteo lo permette,
effettueremo una magnifica camminata lungo i resti di antiche colate laviche, con geyser
ovunque. Seguendo una parte della pista di Fjallaback, che corre nell’interno,
raggiungiamo Hella. Sistemazione in hotel.

LEIRUBAKKI: IL PAESAGGIO MARZIANO DEL KERLIGARFJOLL– KEFLAVÍK – VOLO PER L’ITALIA
La giornata inizia con la visita delle sorgenti calde di Geysir, la fonte che diede il nome al
fenomeno in tutto il mondo, e la spettacolare cascata Gullfoss. Nel pomeriggio,
percorriamo la bellissima pista F35 che attraversa gli altipiani di Kjolur. Lungo il
percorso è prevista una sosta (meteo permettendo) all’incredibile area del Kerlingarfjoll,
che esploreremo con un trekking di circa 2/3 ore: un luogo che non si può descrivere a parole! Concludiamo così questa incredibile
esperienza nelle zone meno esplorate dell’isola! Proseguimento per Kelfavik e partenza per
l’Italia con volo notturno.

E a questo punto sarete per sempre innamorati folli dell'artico!

Come sapete, i miei viaggi sono unici e particolari, per cui non ci sono mai tante partenze, ti consiglio quindi di prenotare il prima possibile per assicurarti il tuo viaggio ai confini del pianeta!

Se invece hai qualche dubbio, puoi leggere cosa dice chi ha viaggiato con me!

CONTATTAMI PER INFORMAZIONI

Informazioni

Cosa portare nello zaino:

  • scarponcino da trekking impermeabile in Gore-tex
  • maglie termiche o di lana
  • almeno 1 o 2 pile tecnici
  • piumino leggero
  • giacca antivento impermeabile 
  • pantaloni impermeabili in Gore-tex
  • giacca e pantaloni (o copri pantaloni) anti-pioggia
  • copertura impermeabile per lo zaino
  • copertura impermeabile per la macchina fotografica
  • costume da bagno e asciugamano 
  • occhiali da sole 
  • cappello
  • guanti
  • mascherina per dormire (in estate è giorno anche in piena notte)

Regole di ingresso

A partire dal 25 febbraio 2022 sono state revocate le misure di controllo connesse alla pandemia, comprese quelle relative all’ingresso nel Paese.
Si consiglia tuttavia di continuare a consultare, per informazioni e raccomandazioni, la pagina dedicata del Governo islandese (https://www.covid.is/english)